Rispondi a:

Inviato da avatar Roberto Ratti il 12-02-2014 alle 15:03

Sono contrario a che il Segretario del PD assuma l'incarico di Presidente del Consiglio ora, senza votazioni.

A parte il ricordo nefasto del 1998, Renzi non potrebbe più dedicarsi con la stessa forza e con la stessa urgenza alle modifiche istituzionali per le quali si sta spendendo, perchè sarebbe assorbito dal tentativo di far crescere il paese in tempi brevi. Il risultato potrebbe essere che ad un certo punto la componente di destra si sfili e si vada ad elezioni quando le modifiche istituzionali non sono ancora state completate.

Risulterebbe che il segretario del PD non è stato in grado ed allora gli elettori proverebbero a cambiare un'altra volta, come è sempre successo dal 1994 in poi. Tutto il contrario se le cose restassero come ora sono. Aspettiamo nuova legge elettorale, nuovo Senato e riforma del titolo V da decenni, possiamo stare tranquilli ancora per un pò e poi ripartire con il PD vicino al 40%, dopo il successo del nuovo assetto istituzionale.

Facciamo comunque i migliori auguri al Segretario dell'unico partito vero in Italia perchè decida per il meglio secondo coscienza.

Roberto

 

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

Contenuto della risposta

Allegati

In quest'area vengono visualizzati gli allegati in attesa di spedizione.

La dimensione massima per ogni file è di 16MiB

Inserire l'indirizzo nella forma http://www.esempio.it
Inserire l'indirizzo nella forma http://www.youtube.com/watch?v=WUrJuSh0evE