Rispondi a:

Inviato da avatar Angelica Villa il 17-03-2014 alle 11:43

Ieri, domenica 16 marzo, si è tenuta la prima assemble regioanle del PD lombardo. A seguire l'odg:

1. Insediamento della Commissione regionale per il Congresso alla presidenza dei lavori; 
2. Proclamazione del nuovo Segretario regionale e suo intervento politico; 
3. Elezione del Presidente dell'Assemblea e suo insediamento alla guida dei lavori; 
4. Dibattito; 
5. Elezione del Tesoriere regionale
6. Elezione della Direzione regionale
7. Elezione del Consiglio regionale dei Garanti; 
8. Elezione del Collegio sindacale regionale
9. Proposta di modifica statutaria; 
10. Varie ed eventuali.

 

L'assemblea si è aperta con la proclamazione del Segretario Alessandro Alfieri, il quale ha presentato la sua relazione introduttiva, di seguito i contenuti salienti.

Primo obbiettivo del progetto Lombardia 2018: vincere le prossime elezioni. Per fare questo si è pensato di partire dall'ascolto del territorio, inaugurando un tour (2 tappe a settimana) che tocchi tutti i comuni lombardi. La figura degli amministratori locali diviene centrale, per questo si stanno organizzando numerosi corsi di formazione. Il segretario ha inoltre sottolineato l'importanza del ruolo delle liste civiche, non come alternative al PD ma come compagne di uno stesso percorso.

Milano diventa la sfida centrale, si aprono infatti le sfide dell'expo e della città metropolitana. 

Sono stati sottolineati tre aspetti della battaglia di Renzi: scuola, sostegno dei redditi medio bassi, autoriforma della politica. 

Si sono definite le linee della azione del PD lombardo: autonomia, lealtà e responsabilità.Il segretario ha ufficializzato il suo sostegno alla democrazia paritaria, sottoscrivendo l'appello alla parità di genere da introdurre nella legge elettorale; ha inoltre evidenziato la centralità del tema europeo "contro il populismo riaffermiamo la nostra idea di società". 

Sono stati citati il Progetto di riforma della sanità e del consumo di suolo come obbiettivi principali dell'agenda politica.

In chiusura, Alfieri ha espresso la sua volontà di condurre una riflessione seria sulla forma partito, impegnandosi ad indire una conferenza organizzativa finalizzata alla modifica dello statuto. Ha inoltre fatto cenno ha tre temi importanti:

-rapporto democrazia diretta-rappresentativa

-rapporto con associazioni

-rapporto con eletti

In fine, l'appello del segretario alla collaborazione e alla responsabilità.

Tra i vari iterventi dei mebri dell'assemblea hanno parlato Maurizio Martina e Pietro Bussolati.

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

Contenuto della risposta

Allegati

In quest'area vengono visualizzati gli allegati in attesa di spedizione.

La dimensione massima per ogni file è di 16MiB

Inserire l'indirizzo nella forma http://www.esempio.it
Inserire l'indirizzo nella forma http://www.youtube.com/watch?v=WUrJuSh0evE