Rispondi a:

Inviato da avatar Giuseppe Argentieri il 04-03-2014 alle 12:55

Assolutamente!
Farò il possibile, intanto poiché non riesco più a modificare la Rassegna già pubblica aggiungo qui un paio di articoli dai giornali francesi. 
Grazie del suggerimento. 

da Le Figaro,
Italie: une économie fragile à la merci des crises politiques, par Alexandrine Bouilhet

I rimedi ai mali italiani sono noti: bisognerebbe aprire i servizi alla concorrenza, abbassare il costo del lavoro, modernizzare Stato e infrastrutture e lottare contro l'evasione fiscale. Nessun governo precedente è mai riuscito, a causa dell'instabilità politica, a mettere in atto le riforme necessarie.
Su queste verrà giudicato Matteo Renzi.

da Les Echos,
Italie: la politique en marge.

Les Echos si interroga sul perché personalità quali quelle di Andrea Guerra (Luxottina), Oscar Farinetti (Eataly) e Lucrezia Reichlin (ex Direttrice generale alla Ricerca alla BCE) abbiamo rifiutato di entrare a far parte del governo Renzi. Una spiegazione possibile, scrive la testata francese, è nella scarsa presa della politica sulla società civile.

In questa fragilità risiede il successo persistente di un movimento, come quello di Grillo, i cui temi centrali sono il rifiuto dei partiti, e l'indistinguibilità di destra e sinistra. Ma c'è anche una ragione storica: in un paese la cui unità è una conquista recente, i poteri locali hanno un'incisività maggiore rispetto al potere centrale.

 

 

 

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

Contenuto della risposta

Allegati

In quest'area vengono visualizzati gli allegati in attesa di spedizione.

La dimensione massima per ogni file è di 16MiB

Inserire l'indirizzo nella forma http://www.esempio.it
Inserire l'indirizzo nella forma http://www.youtube.com/watch?v=WUrJuSh0evE