Rispondi a:

Inviato da avatar Giuseppe Argentieri il 03-03-2014 alle 08:05

in Italia, 

dal Corriere, 
Con Sorrentino vince il genio, ora tocca alla politica, di Paolo Mereghetti. 

A 50 anni dal trionfo di Fellini con 8 e 1/2, oggi tocca a Paolo Sorrentino. 

da La Stampa,
Per le riforme ci vuole un metodo, di Ugo De Siervo

Quello che è mancato finora, secondo De Siervo, è una regia adeguata alle politiche istituzionali, risulta dunque urgente passare ad una organica e coerente progettazione istituzionale, che possa guidare con efficacia i lavori parlamentari di revisione di due parti della Costituzione, possibilmente con un lavoro contemporaneo nelle Camere sui diversi disegni di legge di revisione

da Repubblica, 
Fiducia al 56% per il governo Renzi

La fiducia personale di Renzi supera il 64%. Su un consenso simile poteva contare Letta al momento dell'insediamento, mentre quello di Monti superava l'80%. Il punto è che ci siamo abituati alle crisi, secondo Ilvo Diamanti.

dal Sole24ore, 
Istat: debito record al 132,6% nel 2013, deficit al 3% 

... ma la pressione fiscale cala. Un pochino.  

 

Nel mondo, 


dal New York Times (2/3/14)
Pressure Rising as Obama Works to Rein In Russia, by Peter Baker

'Obama ha offerto alla Russia una via d'uscita pulita, un modo 'per salvare la faccia' in questa crisi, proponendo che osservatori europei prendano il posto delle forze militari russe in Crimea per vigilare contro le supposte minacce subite dalla popolazione di lingua russa, citate dal Cremlino come giustificazione del proprio intervento'.

dal Washington Post (2/3/14)
Putin's error, by David Ignatius

'Ciò che Putin non ha capito è che il centro di gravità dell'ex Unione Sovietica si è spostato verso Ovest. Polonia, Repubblica Ceca sono ora membri dell'Unione Europea. Le nazioni che costituivano ciò che una volta si chiamava Yugoslavia sono oggi forti democrazie. Lo stesso percorso era previsto per l'Ucraina, fino a quando lo scorso novembre Yanukovych ha improvvisamente sospeso ogni trattativa con l'Unione Europea, accettando una 'mazzetta' di 15 miliardi di dollari da Putin per restare nell'orbita sovietica. A quel migliaio di cittadini coraggiosi che sono scesi in strada a protestare fronteggiando il freddo e la violenza della polizia, questo è sembrato un tentativo di invertire il naturale corso della storia'.

da Foreign Affairs (1/3/14)
Putin's Play. What Happens After Russia Intervenes in Ukraine, by Alexander J. Motyl

'Oggi la comunità internazionale, l'Unione Europa, e gli Stati Uniti d'America fronteggiano la più grave minaccia per la pace mondiale dai tempi della Guerra Fredda'.

 

Per chi se li fosse persi: 

dal Foglio, un'anticipazione del nuovo libro di Luca Ricolfi, 'L'enigma della crescita'. (2/3/14)
Italia, la deriva signorile

da gli Altri, (1/3/14)
Pd, anni di tira e molla per entrare nel Pse. Arriva Renzi e ce la fa, di Marco La Greca. 

 

 

 

Per suggerimenti, critiche, staffilate... scrivetemi qui: giuseppe.argentieri@ymail.com

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

Contenuto della risposta

Allegati

In quest'area vengono visualizzati gli allegati in attesa di spedizione.

La dimensione massima per ogni file è di 16MiB

Inserire l'indirizzo nella forma http://www.esempio.it
Inserire l'indirizzo nella forma http://www.youtube.com/watch?v=WUrJuSh0evE