Rispondi a:

Inviato da avatar Dario Eugenio Maggi il 19-02-2014 alle 14:51

Quando il governo Renzi (bypassando per il momento tutte le discussioni sulla modalità della sua nascita) sarà all'opera, credo che una delle condizioni del possibile successo sia legata ai tempi di approvazione in parlamento dei provvedimenti adottati. In un colloquio dell'altro giorno la presidente della camera ha chiesto a Renzi garanzie sull'uso limitato dei decreti legge, a favore dei DDL. Ora, l'uso dei Decreti sarà anche abusivo in certi (o molti) casi, ma mi pare sia un sistema per bypassare i tempi troppo lunghi del parlamento. So che è in elaborazione un nuovo regolamento della Camera. Porrà dei limiti più precisi al filibustering? In che tempi sarà approvato? Perchè fino ad ora non è stato fatto? La presidente Boldrini poco tempo fa ha dilazionato di una settimana l'inizio delle discussione alla Camera sull'Italicum, commentando che "i tempi della camera non sono quelli dei politici" (cito a memoria), cosa che è parsa non proprio in linea con una volontà di accelerare i tempi. Domando: qunato si può ritenere che la presidente Boldrini sia affidabile (domanda delicata, capisco) in termini di imparziaità, e quanto la sua appartenenza a Sel potrebbe influenzare la sua condotta di presidenza (nel senso di un possibile rallentamento di leggi di impostazione diversa da quella del suo partito)? Grazie 

Accedi

Devi inserire Nome utente e Password per inviare un messaggio. Se non li hai prosegui inserendo il contenuto della risposta e i dati personali (nome, cognome e email) oppure Registrati

Contenuto della risposta

Allegati

In quest'area vengono visualizzati gli allegati in attesa di spedizione.

La dimensione massima per ogni file è di 16MiB

Inserire l'indirizzo nella forma http://www.esempio.it
Inserire l'indirizzo nella forma http://www.youtube.com/watch?v=WUrJuSh0evE